martedì 24 gennaio 2017

L'ossessione della Figa in quest'epoca stereotipata


Risultati immagini per figa


Quella parte di donna da dove tutto ha origine, un tempo ritenuta sacra e dagli uomini venerata, nell'era odierna moderna si è trasformata nel secondo ingranaggio del mondo, dopo i soldi.


Dopo l'America del Nord, l'Europa è il secondo continente più ossessionato dal sesso al mondo, possiamo dire che la nostra intera società ruota attorno al sesso: pubblicità, riviste, gossip, pornografia, carriera, lavoro...



Per il sesso gli anziani intestano case, i giovani sono disposti a mangiarsi lo stipendio, gli uomini a giocarsi il matrimonio.

E' strano a dirsi, ma è proprio nell'era della massima libertà sessuale che l'ossessione per la figa è diventata così forte.

Perché?

Perché in verità non c'è vera libertà sessuale, ma solo un sottoprodotto scadente di essa...


Immagine correlata
Le veline dopo cena in tv con i loro stacchetti provocanti, la gnoccona che apre le gambe durante la pubblicità, quei video musicali di stampo americano tutti uguali, dove per ogni canzone troviamo lui giovane, ricco, con l'auto di lusso e lei topa, in bikini e sempre disponibile, il tutto condito in un contesto di perenne vacanza, al mare ovviamente.

Come può la gente conservare il proprio equilibrio interiore quando viene costantemente e incessantemente bombardata di questi stimoli sessuali?!

Ok, fare l'amore è bellissimo, scopare è bellissimo, ma tutto ha un limite, non si può certo però fare della figa il solo scopo di vita...

Le donne sono la controparte di noi uomini, il nostro polo opposto, noi siamo i Dei fecondatori e loro le nostre Dee generatrici. Abbiamo un ruolo in questo universo! 


Risultati immagini per dea madreEntrambi abbiamo la medesima importanza, l'uno senza l'altro diventa inutile, e quindi non sarebbe forse più bello far ritorno alla visione primordiale della figa?

Dove non la si vede più come un buco che provoca piacere, ma come l'ingresso dell'ignoto, da dove viene generata la vita e da dove alla nostra razza è permesso di riprodursi, evolversi, avanzare di secolo in secolo e di era in era.

E basta con questa ossessione del sesso.
Spegnete quella maledetta Tv, ed immedesimatevi meno nel porno, ok il sesso selvaggio, ma sii a volte un treno e a volte un semplice uomo che penetra la donna senza essere ossessionato dalle prestazioni.

E basta anche a quelle mezze donne che per la sola ragione di avere una vagina, credono di avere il mondo interno in mano.


Risultati immagini per bocca culo di gallina
Che poi a tirarsela tanto si resta pure deluse, perché un giorno ti guarderai allo specchio e vedrai le prime le prime rughe, i primi capelli bianchi e allora addio autostima, se sei sempre stata una brava persona non temerai la vecchiaia perché tutti ti vorranno ugualmente bene e ti apprezzeranno ora più per la tua personalità che per la tau bellezza, ma per chi ha sempre vissuto la sua vita sopra un piedistallo trattando come zerbino il prossimo, allora si accorgerà di aver perso improvvisamente tutto il suo potere, e di essere non solo invecchiata esteriormente, ma anche interiormente e vedrà il vuoto causato dalla sua presunta superiorità.

E' giunto il momento di fermarci e di osservare tutto il casino che abbiamo creato, sia noi uomini, sia voi donne.

Un mondo perverso dove nell'arco della vita si sono provati tutti i modi possibili ed immaginabili di fare sesso e alla fine ci si sente ugualmente insoddisfatti.

E che dire di questa società? 


Risultati immagini per risvoltinati
Ma a voi piace davvero vedere tutti questi uomini senza carattere, tutti firmati e fighetti senza più identità? Siamo passati dai piantagrane ribelli degli anni 90, tutti blue jeans bucati e capelli colorati, ai giovani di oggi, risvoltinati, occhiali finti e taglio di capelli tutti uguali.

Vogliamo parlare poi del piacere che un maschio provava vent'anni fa nel messaggiare con una ragazza, quando ancora i cellulari non avevano la fotocamera? 

La figa non ti arrivava in foto, dovevi immaginarla, come dovevi immaginare lei nuda, e immaginavi di baciarla, toccarla, penetrarla riempiendo tutte le tue ore libere di desiderio....non come ora che sai a memoria come è fatta, dove non c'è più niente da scoprire.

Meglio ancora se la passavano nell'antichità, senza telefoni ne internet, dove "quando veniva voglia", lo si faceva in Natura, nascosti tra un cespuglio, facendo del rapporto sessuale un atto sacro, ricco di sensazioni, di fili d'erba che pizzicano, di fiori che profumano e di aria che mette i brividi alla pelle.

Oggi invece? 

Scopiamo in macchina o a casa? 

Anal? Pecorina? Missionario? Preservativo alla frutta o ultrasensibile? Cremina lubrificante? Manette? Vestitino sexy?

Un tempo le posizioni non avevano un nome, venivano spontanee a seconda del luogo in cui ci si trovava, l'amore e il sesso non avevano orari, non si programmavano, tutto era più spontaneo, libero, diretto.

...E lo eravamo anche noi.


Daniele Reale



3 commenti: