lunedì 11 settembre 2017

Senza REDDITO DI ESISTENZA scoppieranno rivoluzioni e guerre civili




Niente soldi, né tasse né proprietà privata: benvenuti a Tecnoutopia

Abbiamo incontrato Jacque Fresco del Venus Project, un Eden futuristico di quasi 85.000 mq​ in Florida.


Il futurologo e architetto Jacque Fresco si esprime per parabole. Quando rischia di perdere il filo del discorso, la sua compagna da 40 anni, Roxanne Meadows, interviene per riportarlo sul binario principale. Fresco ha da poco compiuto 100 anni ed è il futurologo-celebrità più anziano del mondo. 

Risultati immagini per Jacque Fresco
La sua opera principale è il Venus Project, un Eden di quasi 85.000 mq in Florida, composto da edifici bianchi a forma di cupola che lui e la Meadows hanno costruito in più di 35 anni. 

Il santuario e centro di ricerca è il luogo in cui Fresco tiene dei seminari settimanali, che comprendono un tour di 10 edifici—alcuni pieni di centinaia di modelli di città futuristiche—che rinnovano la promessa di un mondo futuro basato sull'uguaglianza e la tecnologia.



La storia di come sono giunto a incontrare Fresco al Venus Project ha origine dalle tassecosa che odio e che spero che un giorno saranno eliminate del tutto

Neanche Fresco ama le tasse. 
Mentre facevo ricerca on-line sull'argomento, sono incappato nell'opera di questo futurologo: oltre 80 anni di saggi, conferenze, libri, documentari, modelli e progetti architettonici. Gran parte del lavoro di Fresco è basato sulla sua principale idea filosofica: 





un'economia basata sulle risorse, senza tasse, ma anche senza la proprietà o i soldi.




Più leggevo del lavoro e delle idee di Fresco e più ne restavo affascinato. Ecco un uomo con una visione non dissimile dalla mia. La tempistica del mio incontro con Fresco e la Meadows è stata fortuita. Mentre mi avvicinavo alla fine della mia campagna presidenziale americana volevo stilare i 20 punti del programma del partito Transumanista—non guardando solamente a 10-20 anni nel futuro, come ho sempre fatto, ma prendendo in esame anche quello che potrebbe e dovrebbe accadere tra 50 anni o anche nel prossimo secolo.






Nel corso dei prossimi 20 anni, prevedo che l'automazione prenderà quasi tutti i posti di lavoro e dubito che, a quel punto, il capitalismo sopravviverà. Di conseguenza, sono favorevole a far partire fin da subito il processo di eliminazione delle tasse, distribuendo un reddito base universale—che tenga conto del welfare, della sicurezza sociale e di tutti i servizi sanitari. 

In caso contrario, prevedo che la disuguaglianza crescerà drammaticamente e il sistema di welfare si ingarbuglierà sempre di più. Inoltre, quando i robot occuperanno tutti i posti di lavoro, se le corporation e il governo non restituiranno qualcosa di adeguato alla società, potrebbe scoppiare una guerra civile o una rivoluzione.

Per me, l'aspetto più importante del futuro è riuscire a raggiungerlo e temo che, senza restituire qualcosa agli esseri umani che resteranno disoccupati, ci troveremo di fronte a una società distopica in preda al caos e alla violenza. 

E l'ultima cosa di cui ha bisogno l'America—così come la comunità scientifica—è proprio una guerra civile.


Una serie di esperti prevedono che la via da percorre sia una forma di comunismo di lusso completamente automatizzato, un termine che si sente nominare sempre più spesso. In sostanza, questa teoria prevede che gli esseri umani debbano essere coccolati dalla tecnologia, e per farlo, il comunismo dovrebbe diventare finalmente il sistema economico dominante. Ma Fresco non concorda con questa visione.





L'anziano pensatore crede che se solo riuscissimo a sbarazzarci del denaro e della proprietà, la maggior parte dei problemi dell'umanità svanirebbe. 




Per questo è convinto che solo un'economia basata sulle risorse—un'idea sulla quale, a suo dire, sta lavorando sin da quando aveva 13 anni—potrebbe realizzare questo progetto.


L'economia basata sulle risorse funziona in questo modo: in futuro i robot svolgeranno tutti i lavori (tra cui produrre nuovi robot e riparare quelli danneggiati). Ora, immaginate che il mondo sia come una biblioteca pubblica, in cui prendere in prestito qualsiasi libro si desideri, senza possederne nessuno. Per Fresco, tutte le imprese dovrebbero funzionare in questo modo, che producano generi alimentari, alta tecnologia, benzina o alcol. Tutto dovrebbe essere gratis e fornito dai robot, dai software e dall'automazione.

Il sistema di Fresco supera il capitalismo o il comunismo che, per lui, sono sistemi economici basati sulla scarsità di risorse. Il suo sarebbe invece un sistema basato sull'abbondanza. Secondo lui, le risorse del mondo potrebbero soddisfare abbondantemente l'umanità—e concordo anche io con lui. In realtà, il mio piano per un reddito di base universale si potrebbe attuare in parte utilizzando le risorse pubbliche non sfruttate dell'America; metà dei terreni degli 11 stati più occidentali degli Stati Uniti appartengono al governo, e questo si traduce in migliaia di miliardi di dollari di ricchezza non sfruttata.



Nonostante abbia alle spalle più di un secolo di vita, Fresco è ancora brillante. Parla molto lentamente, ma è perfettamente in grado di sostenere discussioni riguardanti la sua visione di economia basata sulle risorse. Ascoltandolo, è impossibile non avvertire quanto sia un uomo profondamente spirituale. A volte la sua retorica suona quasi religiosa—e infatti lui è convinto che il denaro sia la radice di ogni male.

"Quando incontro un cristiano," mi ha detto Fresco, "gli chiedo: perché dovremmo avere il diritto alla proprietà sulla terra quando questa è completamente assente nel regno dei cieli?"


Ma Fresco non è un credente. Come me, è un ateo convinto. 
E proprio come me e milioni di altre persone, è convinto che tutti i problemi del mondo possano essere risolti grazie alla ragione e attraverso il metodo scientifico.





Trovo ironico che le idee di Fresco siano simili a quelle di Cristo. 




Il futurologo, infatti, vuole un sistema aperto, in cui tutto è gratis ed egualitario. Inoltre, sostiene anche l'abolizione delle frontiere, un obiettivo a cui miro anche io dato che il mondo diventa sempre più interconnesso e i paesi tendono a fondersi—nonostante il recente successo della Brexit.

La domanda per rompere il ghiaccio è stata rivolta a Roxanne da un imprenditore durante il tour del Venus Project: "è tutto molto interessante. Ma come possiamo svolgere effettivamente la transizione verso questo nuovo tipo di società e stile di vita?"

Un'economia basata sulle risorse, in cui non si lavorerà, ma tutti vivranno nell'abbondanza, potrebbe essere proprio il trucco per realizzare una parte di Paradiso Terrestre.

La Meadows ha risposto così: "abbiamo bisogno di costruire una città per dimostrare al mondo come potrebbe funzionare. Se solo potessimo costruire una città futuristica facendo vedere a tutti quanto questo sistema può funzionare bene, la gente vorrebbe adottarlo anche nel resto del mondo."





Di recente, la Finlandia ha iniziato un esperimento sul reddito di base universale. 




E negli altri continenti esistono diverse comunità che praticano forme di governo alternativo, come ad esempio la comunità Mareki sull'isola di Vanuatu, che non utilizza il denaro o non ha la proprietà privata—tutto è basato sulla comunità. Inoltre, il Seasteading Institute, di cui sono un ambasciatore, sta cercando di creare la prima nazione veramente libertaria.


Quindi la creazione di nuovi governi, società, o città è un'impresa fattibile. Fresco—che poco tempo fa ha ricevuto un premio dalle Nazioni Unite—ha progettato moltissime città che potrebbero un giorno diventare la sua prima città sperimentale.

Anche se non disponiamo ancora di tutti i robot necessari e della eventuale tecnologia di automazione, la Meadows continua a essere convinta che si potrebbe realizzare la città anche ora e che sarebbe un successo.


La Meadows ha scritto: "questa città non è basata su quello che dovrebbe fornirci l'automazione nel futuro. Può essere realizzata anche ora."



Fonte: https://motherboard.vice.com/it/article/qk3yy5/tecno-utopia-venus-project-fine-dei-soldi-delle-tasse-e-della-proprieta

domenica 10 settembre 2017

Ogni cosa che vi circonda presto crollerà e scomparirà.

Risultati immagini per Peter Deunov


Alcuni giorni prima della sua dipartita all’altro mondo, Peter Deunov si trovò in una profonda trance e fece una profezia straordinaria in merito all’epoca tormentata in cui stiamo transitando oggi, una profezia sulla “fine dei tempi” e la venuta di una nuova Epoca d’Oro per l’umanità.

Nel seguito il testamento molto coinvolgente. 
E’ così attuale e vibrante che si può persino dubitare che queste parole siano state dette più di 60 anni fa:




“Durante il trascorrere del tempo, la consapevolezza dell’essere umano attraversò un periodo molto lungo di oscurità. Questa fase che gli Indù chiamano “Kali Yuga”, è quasi alla fine. 

Oggi ci troviamo al confine tra due epoche: quella del Kali Yuga e quella della Nuova Era in cui stiamo entrando.

Sta già accadendo un graduale miglioramento nei pensieri e sentimenti degli umani, ma ognuno sarà presto soggiogato dal Fuoco Divino che purificherà e preparerà tutti per la Nuova Era. Così l’individuo si eleverà ad un grado superiore di coscienza, cosa indispensabile per la sua entrata nella Nuova Vita.



Questo è ciò che si deve comprendere per “Ascensione”.



Passeranno alcune decadi prima che questo Fuoco arrivi e questo trasformerà il mondo portando una nuova morale. Questa onda immensa giunge dallo spazio cosmico ed inonderà tutta la Terra. Tutti coloro che vi si opporranno saranno spazzati via e trasferiti altrove.

Anche se gli abitanti di questo pianeta non sono tutti allo stesso grado di evoluzione, la nuova ondata sarà percepita da tutti. 
E questa trasformazione non toccherà solo la Terra ma l’insieme di tutto il Cosmo.

La cosa migliore e l’unica che l’individuo può fare ora è di rivolgersi coscientemente a Dio e migliorarsi per elevare il proprio livello di vibrazione, così da trovarsi in armonia con la potente ondata che presto lo sommergerà.

Il Fuoco di cui parlo, che accompagna le nuove condizioni offerte al nostro pianeta, ringiovanirà, purificherà, ricostruirà ogni cosa: la materia verrà raffinata, i vostri cuori saranno liberati dall’angoscia, dai problemi, dall’incertezza e diverranno luminosi; ogni cosa sarà migliorata, elevata. 



I sentimenti, i pensieri e gli atti negativi saranno consumati e distrutti.



La vostra vita attuale è una schiavitù, una dura prigione. Comprendete la vostra situazione e liberatevene.

Vi dico questo: uscite dalla vostra prigione! 
Dispiace veramente vedere così tanta confusione, così tanta sofferenza, così tanta incapacità di comprendere dove stia la vera felicità.

Ogni cosa che vi circonda presto crollerà e scomparirà. 
Nulla resterà di questa civiltà, non la sua perversione; tutta la Terra sarà scossa e non verrà lasciata traccia di questa erronea cultura che mantiene gli uomini sotto il gioco dell’ignoranza.


I terremoti non sono solo dei fenomeni meccanici, il loro obbiettivo è anche di risvegliare l’intelletto e il cuore degli uomini, così che essi possano liberarsi dagli errori e dalle loro follie e perché comprendano che non esistono solo loro nell’universo.


Ci saranno inondazioni, uragani, fuochi giganti e terremoti che spazzeranno via tutto. Il sangue scorrerà in abbondanza. 
Ci saranno rivoluzioni, terribili esplosioni risuoneranno in numerose regioni della terra. Là dove c’è terra, arriverà l’acqua, e là dove c’è acqua arriverà la terra. Dio è Amore, tuttavia qui abbiamo a che fare con un castigo, una risposta della Natura contro i crimini perpetrati dall’uomo dalla notte dei tempi, contro sua madre, la Terra.


Dopo queste sofferenze, coloro che saranno salvati, l’elite, conosceranno l’Era d’Oro, l’armonia e la illimitata bellezza. 


Risultati immagini per Peter Deunov


Dunque tenete il vostro passo, e la vostra tua fede quando giungerà il tempo della sofferenza e del terrore, poiché è scritto che non cadrà un capello dalla testa del giusto. Non siate scoraggiati, semplicemente seguite il vostro lavoro personale di perfezione.
Non avete idea del grandioso futuro che vi attende. Una nuova Terra vedrà presto il giorno. Tra alcune decadi il lavoro sarà meno eccitante ed ognuno avrà tempo di consacrarsi ad attività dello spirito, dell’intelletto e dell’arte.


La questione sul rapporto tra uomo e donna sarà finalmente risolto in armonia, ognuno avrà la possibilità di seguire le proprie aspirazioni. Le relazioni di coppia saranno fondate sul reciproco rispetto e stima. 


Gli umani viaggeranno tra i diversi piani dello spazio facendosi breccia tra lo spazio intergalattico.





La Nuova Era è quella della sesta razza. 

Siete predestinati a prepararvi per questa, a darle il benvenuto e a viverla. a sesta razza si costituirà sull’idea della Fraternità. Non ci saranno più conflitti di interessi personali. Le singole aspirazioni personali dovranno conformarsi alla Legge dell’Amore.

Per questo si costituirà un nuovo continente che emergerà dal Pacifico, cosicché il Supremo potrà finalmente stabilire
il suo posto su questo pianeta.

Chiamo i fondatori di questa nuova civiltà ”Fratelli dell’Umanità” o anche “Figli dell’Amore”. Saranno imperturbabili per il Bene e rappresenteranno un nuovo tipo di esseri umani. Gli uomini formeranno una famiglia, un grande corpo, ed ognuno rappresenterà un organo di questo corpo. 

Nella nuova razza, l’Amore si manifesterà in forma perfetta e di questo l’uomo odierno può averne solo una idea molto vaga.
La Terra resterà un terreno favorevole per la lotta, ma le forze dell’oscurità si ritireranno e la terra ne sarà liberata. Gli umani, vedendo che non vi sarà altra via, si impegneranno per il sentiero della Nuova Vita, quella della salvezza. 


Nel loro orgoglio insensato, alcuni alla fine spereranno di continuare sulla terra una vita che l’Ordine Divino condanna, ma poi ognuno finirà col comprendere che la direzione del mondo non dipende da loro.



Una nuova cultura vedrà la luce del giorno, riposerà su tre principi fondamentali: l’elevazione della donna, l’elevazione dei sottomessi e degli umili e la protezione dei diritti umani.


La Luce, il Bene e la Giustizia trionferanno, è solo una questione di tempo. Le religioni dovrebbero essere purificate. Ognuna di loro contiene una particella dell’ Insegnamento dei Maestri di Luce, ma
oscurato poiché incessantemente rifornito di deviazioni umane. Tutti i credenti dovranno unirsi e riunirsi in accordo su una cosa principale, ossia porre l’Amore alla base di tutto il credo, qualsiasi esso sia.




Amore e Fraternità è la base comune!




La Terra sarà presto spazzata da straordinarie e rapide onde di Elettricità Cosmica. Da qui ad alcune decadi coloro che sono cattivi e fuorvieranno gli altri, non saranno in grado di sopportare l’intensità di queste onde. 

Saranno così assorbiti dal Fuoco Cosmico che consumerà il male che essi possiedono. Quindi si pentiranno perché è scritto che “tutta la carne glorificherà Dio”.

Nostra Madre, la Terra, si disferà di coloro che non accettano la Nuova Vita. Li rigetterà come frutti avariati. Non saranno in grado di reincarnarsi presto su questo pianeta, criminali inclusi. 

Resteranno solo coloro che hanno in loro l’Amore.
Non c’è un luogo sulla Terra che non sia sporco di sangue umano o animale, quindi anch’essa deve sottoporsi alla Purificazione. Ed è per questo che certi continenti saranno sommersi mentre altri affioreranno.



Gli uomini non sospettano quali pericoli li stiano minacciando. Continuano a perseguire obbiettivi futili e a cercare piacere. Al contrario, quelli della sesta razza saranno consapevoli della dignità del loro ruolo e rispettosi della libertà dell’altro. Si nutriranno esclusivamente di prodotti del regno vegetale. Le loro idee avranno il potere di circolare liberamente come l’aria e la luce del giorno.


Dopo le tribolazioni, gli esseri umani smetteranno di peccare e ritroveranno la via della Virtù.


Il clima del pianeta sarà ovunque moderato e non ci saranno più brutali variazioni. L’aria tornerà ad essere pura, lo stesso per l’acqua. I parassiti scompariranno. 

Gli esseri umani ricorderanno le loro

precedenti incarnazioni e sentiranno piacere nel notare di essere stati finalmente liberati dalla loro precedente condizione.

E’ la fine di un’ epoca.
Un nuovo ordine si sostituirà al vecchio, un ordine in cui l’Amore regnerà sulla Terra!.





Peter Deunov



http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/la-profezia-di-peter-deunov-sulla-fine.html

mercoledì 6 settembre 2017

Valle d’Aosta: "Lo Stato non può decidere per noi" 100 famiglie dicono "No" all'obbligo vaccinale

Risultati immagini per valle d'aosta no vax


AOSTA: Sabato 2 settembre più di 200 persone si sono riunite per dire No all'obbligo vaccinale imposto dallo Stato.

I genitori preoccupati dalle rigide decisioni del governo, hanno deciso di unirsi decidendo autonomamente per la salute dei propri bambini, pensando anche alla creazione di percorsi alternativi scolastici per raggirare l'imposizione dello stato che si rifiuta di accogliere bambini non vaccinati nelle proprie scuole.



 Stefano Minetti padre dice:


 «Noi non siamo antivaccinisti, non siamo contrari ai vaccini e molti di noi hanno figli vaccinati. 

Quel che non vogliamo è subire un’imposizione da parte dello Stato su una questione tanto delicata»




Lo stesso Minetti ha fatto sapere alla stampa che sono ormai quasi 100 le famiglie che si stanno orientando verso un istruzione alternativa dei propri bimbi, dove la partecipazione non prevede obblighi ne imposizioni di alcun genere.





martedì 5 settembre 2017

Il Mondo dopo la morte raccontata da un Nativo Indiano

L'immagine può contenere: 2 persone, occhiali e sMS




COSA ACCADE AI NOSTRI CARI DOPO AVER VARCATO LA SOGLIA?




Silver Birch ci descrive sinteticamente ciò che dobbiamo aspettarci dopo il “Passaggio”, e ‘come’ e ‘dove’ vivono i nostri cari che hanno già varcato la Soglia.

Silver Birch è uno Spirito-Guida che non si è mai incarnato sulla Terra. Per fornire un aspetto “umano” di se stesso al medium (colui che è capace di parlare con gli spiriti) Maurice Barbanell, si presentò a lui sotto le spoglie di un Nativo Americano vissuto più di 3.000 anni fa. 

I messaggi da lui trasmessi nei primi decenni del secolo scorso sono ancora attualissimi e trovano pieno riscontro con tutto ciò che oggi sappiamo sull’Aldilà, grazie a migliaia e migliaia di testimonianze dei cosiddetti “ritornati”, e a svariati medium e canalizzatori sparsi in tutto il mondo.


Immagine correlata
Il giorno dopo la tua “morte” sarai lo stesso individuo che eri il giorno prima, tranne per il fatto che avrai buttato via il tuo corpo fisico. In questa nuova condizione, potrai esprimere te stesso attraverso il corpo eterico, che è una replica di quello fisico, senza però alcuna delle sue imperfezioni. 

Tutte le malattie e le infermità saranno state lasciate dietro di te: i sordi udranno, i muti parleranno, i ciechi vedranno e lo storpio non sarà più tale.

È necessario cercare di capire che la vita nel mondo spirituale non è un sogno nebuloso. E’ invece piena di attività e altrettanto reale della vita che ognuno vive qui sulla Terra. Siamo abituati a pensare al mondo materiale come reale e solido, anche se in realtà non è così, come la Fisica dimostra. Le cose della mente, o dello Spirito, ci sembrano oscure e vaghe, ma per coloro che vivono dall’Altra Parte, il mentale è il ‘vero’, mentre il fisico è l’ombra.

Questo, senza dubbio, sarà un po’ difficile da cogliere per voi, ma troverete una perfetta analogia se pensate ai vostri sogni. Quando si sogna, tutte le cose che si incontrano sono reali nel momento del loro accadere, e diventano sogni solo quando vi svegliate. Ma se non vi svegliaste mai ed il sogno fosse lo stato perenne della vostra esistenza, allora quello stato onirico sarebbe la vostra realtà.
Il mondo degli Spiriti è intorno e su di noi. 

Alcune persone lo vedono e lo sentono perché possono entrare in sintonia con le sue vibrazioni. Non si trova in qualche continente lontano, ma è una parte dell’universo, miscelato ed intrecciato con il mondo fisico. 


Risultati immagini per Silver Birch indianÈ necessario allontanare dalla vostra mente la vecchia idea teologica che, dopo la “morte” c’è un sonno eterno ed indisturbato, sebbene ci possa essere, in un primo momento, un breve periodo di riposo per permettere allo Spirito appena arrivato, di adattarsi alla sua nuova vita. Questo richiede di solito un po’ di tempo, ma poi lo spirito incontra coloro che lo hanno preceduto. Le famiglie sono riunite e i vecchi legami vengono ristabiliti, come pure le antiche amicizie.

So che vi state chiedendo: “Come sarò in grado di riconoscere coloro che mi hanno preceduto?” Questa però non è una vera difficoltà, perché Essi vi conoscono bene, avendovi vegliati ed essendo rimasti in costante contatto con voi; poi, giacché il mondo degli Spiriti è un luogo dove il pensiero è realtà, essi saranno in grado di mostrarsi a voi per come li avevate conosciuti. 

Vi è, tuttavia, un fattore di grande importanza operante sempre nel mondo dello Spirito: la ‘Legge Eterna di Attrazione’.

Solo coloro che hanno qualità spirituali affini, possono incontrarsi nella nuova vita, sullo stesso piano. Per esempio, il marito e la moglie che sono stati insieme sulla terra, uniti solo da un legame giuridico e tra i quali il vero amore non è mai esistito, non vivranno insieme nella vita dello Spirito.

A volte, le persone sono perplesse perché scoprono che qui ci sono anche molti edifici. È necessario ricordare, però, che non sono case fatte di mattoni e malta, ma costruite dal pensiero. Ciò vale anche per l’abbigliamento che viene indossato, perché l’istinto di vestirsi è profondamente radicato ed è diventato abituale. 

Nessuno si sognerebbe mai di camminare per le strade senza veli, questa abitudine è parte della nostra formazione mentale, ecco perché persiste anche dall’Altra Parte, dove gli stati mentali sono la realtà.

Che dire del cibo? Gli Spiriti mangiano?” 


Risultati immagini per spirito indiano
Finché c’è desiderio per il cibo, questo desiderio mentale viene soddisfatto. Fino a quando l’individuo desidera ardentemente cibo e bevande, può avere l’illusione di soddisfare tale desiderio. Lo si può chiamare un bisogno molto materiale, se volete, ma è molto più sano e logico delle porte del Paradiso e delle arpe d’oro!

Nel mondo dello Spirito, inoltre, non ci sono difficoltà linguistiche. Tutte le persone di tutte le nazioni parlano lo stesso linguaggio: quello del pensiero. Non ci sono parole emesse dalla bocca, perchéle idee vengono trasmesse telepaticamente, da una persona all’altra. Le parole, dopo tutto, sono goffi sostituti dei pensieri, mezzi artificiali con cui comunichiamo le nostre idee l’uno con l’altro e non potranno mai esprimere adeguatamente i pensieri che si stanno cercando di trasmettere.





Un giorno, quando la razza umana si sarà evoluta, la lingua verrà infatti abolita. 



Avrete imparato come inviare le vostre idee telepaticamente e così molte delle difficoltà internazionali spariranno. Nel mondo dello Spirito, i pensieri di ogni persona sono noti e non possono essere nascosti: non ci può essere inganno nè finzione. Ogni individuo è conosciuto per quello che è, non può ingannare nessuno, perché mentire è impossibile.


Che dire dell’età? 

Cosa succede alle persone anziane quando muoiono?” L’età fisica e la crescita mentale non procedono alla stessa velocità. Voi, in terra, avventatamente giudicate la mente di un uomo dall’età del suo corpo fisico, ma dall’altro lato della vita, è la mente che sopravvive e la crescita mentale consiste di progresso verso la maturità. I bambini invecchiano ed i vecchi diventano più giovani nello Spirito.

Che lavoro fanno?” 

Qui ogni persona cerca di esprimere appieno le sue inclinazioni naturali. Durante la vita terrena ci sono migliaia di cantanti che non hanno mai cantato; attori che non hanno mai recitato; pittori che non hanno mai dipinto; poeti che non hanno mai scritto una riga di poesia; musicisti che non hanno mai composto una nota musicale. Tutti questi talenti non hanno mai avuto la possibilità di essere espressi, a causa, per esempio, di avverse circostanze economiche.

Queste persone sulla Terra hanno dovuto intraprendere qualche altra attività per garantirsi il pane quotidiano. Dall’altra parte, invece, costoro possono esprimere il proprio talento: non ci sono pioli quadrati da infilare in fori rotondi in quel mondo. Per loro, la vita è un continuo progresso, ognuno cerca di eliminare le scorie dalla propria natura e perfezionare il proprio essere. 

In questa lotta per la perfezione, non c’è limite: si va avanti per l’eternità.


Risultati immagini per mondo astraleIl mondo dello Spirito non è però così sconosciuto come pensiamo, perché la maggior parte di noi lo visita durante il sonno, anche se pochi poi ricordano ciò che sognano. Quando però si arriva qui, grazie alla legge di associazione delle idee, ci ricorderemo anche delle nostre esperienze notturne.

Certo, ci vuole del tempo per lo Spirito appena arrivato, per acclimatarsi alle nuove condizioni di vita. Inoltre, questo processo di risveglio è diverso a seconda della conoscenza spirituale che il “morto” aveva prima della sua dipartita. 

Quanto più ‘ignorante’ era in materia, tanto più tempo gli ci vorrà per familiarizzare con le sue nuove condizioni. E’ per questo checoloro che sono stati educati con idee molto ortodosse, con concezioni rigide degli stati “post-mortem”, in questa fase sperimentano spesso grandi difficoltà di adattamento. La fase successiva della vita è infatti uno stato mentale: qui le persone vivono nel mondo mentale che hanno creato, fino a che non si saranno evoluti sufficientemente per eliminare questa illusione.

Quando moriamo, noi non entriamo in Cielo attraverso le “Porte del Paradiso”, né scendiamo all’Inferno attraverso laghi di “fuoco e zolfo”, né dormiamo per sempre.

Ognuno di noi gravita naturalmente nella sfera spirituale a cui è adatto, secondo la vita che ha vissuto ed il carattere acquisito in terra. 

Non possiamo occupare una sfera superiore rispetto allo status spirituale che abbiamo raggiunto, né desidereremo occuparne uno inferiore. Automaticamente, andremo solo in quel piano di vita spirituale per il quale siamo adatti, né saremo in grado di far finta di essere migliori o peggiori, perché una volta spogliati del nostro corpo fisico, saremo conosciuti solo per quello che in realtà siamo.
Le persone che hanno vissuto una vita normale, non troveranno nulla di deludente quando arriveranno nel mondo degli Spiriti. E’ l’uomo egoista che dovrà affrontare grandi difficoltà– a causa delle abitudini terrene che agiscono come una barriera verso il progresso da raggiungere – prima di riunirsi a coloro che ama. Se, in virtù della vita che ha vissuto sulla terra, egli sarà tenuto lontano da coloro che ama, questo sarà il suo inferno.

Che cos’è il Paradiso?

 E’ la ricompensa di una vita saggiamente spesa sulla terra, perché automaticamente vivremo con coloro che amiamo. Il Paradiso e l’Inferno sono solo stati mentali.Naturalmente, coloro che abitano su un piano superiore possono, se lo desiderano, visitare gli Spiriti che gravitano nelle sfere relativamente più basse e spesso lo fanno, mentre è impossibile per coloro che vivono nei piani inferiori recarsi in quelli superiori.

In molti casi, coloro che “muoiono” passano un difficile periodo di stress, a causa del fatto che non possono più contattare i loro cari sulla terra. Fino a quando non si saranno risvegliati nella loro nuova vita, continueranno quindi a tornare dai propri cari per cercare di dir loro che sono vivi. 

I defunti spesso non riescono a capire perché, pur potendo vedere ancora i propri familiari e amici, questi ultimi non sono in grado di rilevare la presenza di coloro per i quali sono in lutto. Si tratta di un dolore molto intenso che migliaia di Spiriti provano, e sebbene facciano tutto il possibile per attirare l’attenzione dei loro cari, troppo spesso non ci riescono e devono lasciarli sconsolati.

Per qualche legge che non conosciamo, gli spiriti sanno un po’ in anticipo quando qualcuno sta per passare la Soglia, dal vostro al nostro mondo, così fanno i preparativi necessari per salutarli ed aiutarli durante il Passaggio. Questo spiega il fatto per cui in centinaia di occasioni i moribondi dicono di parlare con i propri parenti “defunti” che possono anche vedere accanto a loro e, a volte, questi parenti in Spirito vengono visti o percepiti anche da chi assiste al decesso.

I chiaroveggenti che assistono alla “morte” di un individuo, affermano di poter vedere, nei frangenti del trapasso, una replica del corpo fisico apparire gradualmente, collegato ancora per un po’ al corpo fisico, da un cordone (che è quello che la Bibbia descrive come il “cordone d’argento”) che si innesta nella testa. Quando il filo viene spezzato, avviene la “morte” vera e propria, e il corpo eterico è poi visto salire verso l’alto, fino a scomparire alla vista.





L’unica cosa che causa grande dolore a coloro che sono trapassati, è vedere il nostro eccessivo dolore. 




Esso, curiosamente, agisce da deterrente, impedendo loro di stare vicino a noi. Non amano nemmeno le continue visite al cimitero, in quanto sanno di non essere lì, perciò la maggior parte degli Spiritualisti preferisce mettere fiori dinanzi alla fotografia dei propri cari, in particolare ricordando gli anniversari. 

Questo serve a perpetuare l’idea che lo Spirito è sempre in casa.
Lo Spiritualista indulge anche nell’abitudine di comunicare mentalmente con quelli che sono passati, inviando loro messaggi, trattandoli come se fossero effettivamente presenti nella stanza. So, per certo, che questi messaggi vengono ricevuti; per più e più volte ho sentito Spiriti ringraziare per questa comunione e testimoniare che avevano ricevuto il messaggio, ripetendo al medium alcune delle idee espresse loro.

Ormai avrete capito che la vita spirituale, non è uno stato di indeterminatezza o di sonno eterno, ma è piena di attività e lavoro: l’ozio e la disoccupazione non esistono lì. 

Risultati immagini per mondo astrale



C’è abbondanza di cose da fare per tutti, anche se so che è difficile per voi che siete immersi negli affari materiali, apprezzare le attività del mondo spirituale. Oltre al lavoro, vi è svago e divertimento: ci sono possibilità di educazione ed istruzione in tutti i rami della vita ed in ogni particolare forma di conoscenza che lo Spirito desidera. 

Naturalmente,molti spiriti sono impegnati in compiti di cooperazione con persone che vivono nel vostro mondo. Alcuni sono al lavoro per rendere più facile la comunicazione tra i due mondi, altri, attratti da persone vive che stanno seguendo linee di ricerca simili alle loro, tornano per aiutarle nei loro sforzi, anche se spesso tali persone non hanno interesse al mondo dello Spirito e non si accorgono dell’aiuto che ricevono.

lunedì 4 settembre 2017

Con la scusa dei terremoti dal 2018 arriva una nuova imposta!

Risultati immagini per truffa tasse


In arrivo il certificato di stabilità obbligatorio  (OBBLIGATORIO)per comprare e vendere immobili. 

È l'idea lanciata dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio e che dovrebbe arrivare già con la prossima Legge di Stabilità, prevedendo così la certificazione statica dell’edificio o dell’abitazione direttamente nei contratti di compravendita immobiliare. 

A costo di chi? Dello stato no di certo, ma dei cittadini già ingiustamente tartassati a pennello...


Risultati immagini per autocostruzione
E giusto ricordare che in Italia una casa su sei è a rischio sismico e sono più di due milioni le abitazioni nelle quali sarebbe meglio non abitare, ma è anche giusto dire che molto spesso sono le case "vecchie" a restare in piedi dopo un terremoto e spesso queste case sono "autocostruite" senza tanti progetti, norme e operai specializzate, in un tempo in cui in Italia ci si aiutava ancora.

Queste case venivano costruite dai nostri vecchi con materiali del luogo: sassi, legno, sabbia ecc. Case che rimangono in piedi ancora oggi, nonostante abbiano muri storti e travi ricavati direttamente da alberi tutt'altro che dritti, eppure stanno li....senza tanti diplomi, lauree, costosi architetti e costose ditte "specializzate".

Case costruite in famiglia, tra amici, in un tempo dove l'uomo sapeva arrangiarsi in ogni cosa, non come oggi che viviamo in un sistema che pretende un diploma perfino per saper pulire i cessi e ovviamente, un costoso corso di specializzazione...





Su chi peserà questa nuova imposta?




Sulle stesse famiglie che ci abitano! La chioccia è così preoccupata per i suoi pulcini che sta pensando bene di aiutarla con una nuova tassa, sapendo bene quanto sia già difficile la vita del cittadino comune oggi, tra tasse e burocrazia, affitti assurdi, tassi d'interesse e altre diavolerie a norma di legge.


Risultati immagini per Graziano Delrio
La certificazione statica degli edifici significherà dunque affitti più alti, mutui più alti e per chi già la casa ce l'ha, probabilmente nuovi restauri, nuove modifiche all'abitazione per renderla "legale".

Certificheranno anche i cartoni dei senzatetto? O le tende di quelli che sono stati sfrattati dalle proprie case perché hanno perso il lavoro? E quelli in tenda a due anni dal terremoto quando mettiamo un tetto vero" sulla testa?!

Forse sarebbe ora di certificare il Buonsenso...la coerenza e tutti quei sentimenti che dovrebbero essere i pilastri fondamentali di uno stato che continua imperterrito a definirsi civile ma che civile non è.




sabato 2 settembre 2017

Liberland (lo stato senza tasse) prende vita! 10 milioni di dollari già donati alla causa.

L'immagine può contenere: una o più persone, cielo, nuvola, matrimonio, spazio all'aperto e acqua


Dopo quasi 10 anni di lotte con il governo croato e quello serbo per la costruzione di Liberland, la città-stato senza tasse che venne progettata in un'area paludosa confinante tra i due stati ( terra nullius ), ma senza legislazione e proprietari effettivi, oggi, quasi al termine dell'anno 2017 Liberland prende finalmente vita.

In passato la polizia croata aveva avviato arresti illegali, ostacolando più volte delle pacifiche riunioni e lo stesso ingresso al territorio libero di Liberland, oggi forse a causa dell'indignazione mondiale riguardo quanto accaduto in passato, la Croazia sembra aver dato via libera al progetto di Vít Jedlička, politico e attivista dallo spirito anarchico e libertario che in questi anni non mi è mai arreso di fronte alle notevoli difficoltà incontrate.


Dieci milioni di dollari sono stati destinati alla costruzione da parte dei primi investitori.


L'immagine può contenere: spazio all'apertoUna storia a buon fine fino ad ora, dove sono migliaia le richieste di cittadinanza da tutto il mondo, l'idea di un micro-stato autogestito piace a tutti, tranne ovviamente agli apparati del potere che vedono in Liberland un pericoloso esempio, dove gli uomini non saranno più divisi in classi sociali, in ricchi e poveri, ma abbracceranno un sistema egualitario dove ognuno è padrone di se stesso.

I futuri cittadini di Liberland saranno tassati nel lavoro?

Neanche per sogno! Ognuno contribuirà liberamente e volontariamente alle spese di gestione della micronazione!

Per restare aggiornati sulla creazione di Liberland: https://www.facebook.com/liberland/



martedì 29 agosto 2017

Uno straniero meno straniero di tanti italiani

Risultati immagini per multietnico


Voglio dire la mia riguardo l'attuale "stranierofobia" che sta dilagando a macchia d'olio in Italia in questi anni, alimentata soprattutto dall'incessante propaganda di brutte notizie trasmesse dai Media ogni santo giorno.

Che tra gli stranieri presenti in Italia ci siano dei criminali, ladri, stupratori è innegabile, i continui episodi di violenza ne sono la prova, ma questo non è un buon motivo per odiare TUTTI gli stranieri, come non è un buon motivo di etichettare TUTTI gli italiani come mafiosi, solo perché alcuni di essi effettivamente lo sono.

Immagine correlataIl Male non si trova nella razza nera, ma in TUTTE le razze, i nostri antenati bianchi se sono da esempio, ci basta ricordare cosa fece Colombo e compagni di merende nelle Americhe qualche secolo fa: stupri, pedofilia, massacri, impiccagioni, tortura, sfruttamento e schiavitù...fino ad arrivare ai giorni nostri dove le "famiglie modello" scoppiano in feroci litigi che finiscono spesso in omicidi.

Ma potrei odiare tutta la mia razza sono perché alcuni tra loro furono dei colonizzatori guerrafondai? No!

Io per vicino di casa ho un marocchino che lavora e si fa gli affari suoi. Quando mi vede mi saluta sempre, mi chiede come sto e come vanno le mie attività, mi parla della Luna e del tempo o mi racconta di come crescono i cetrioli nel suo orto, non mi ha mai imposto la sua religione, anzi non me ne ha proprio mai parlato, eppure dalla sua terrazza vede ogni giorno una madonna scolpita in un tronco di legno, caro ricordo di mia nonna.

Vi dirò che lui, il marocchino, a differenza di altri miei vicini di casa bianchi e italiani, mi saluta sempre volentieri, con il sorriso, non con l'aria scazzata e frettolosa dei miei compaesani...

Risultati immagini per cordialità
Prima di lui in quella casa abitava un rumeno con la sua compagna, altro "straniero" gentile e cordiale che, quando ci vedeva impilare la legna in autunno, senza dire niente scavalcava la staccionata che ci separa e si univa a noi per darci una mano.

Non ha mai voluto neppure 10 euro per i lavori svolti, una birra in compagnia però non l'ha mai rifiutata.

D'estate, quando lui e la sua compagna andavano in vacanza in Romania, se ne tornavano sempre con qualche regalo: spezie, cioccolatini, semi di ortaggi, vino.

Ecco perché non posso cadere nella rete d'odio diffusa a reti unificate, perché sono consapevole che non è la razza ad essere violenta, ma il singolo individuo. E vi dirò di più, spesso lo straniero è meno straniero di tanti italiani.

Le cattiverie, i torti, le ingiustizie, le truffe online, fino ad ora le ho subite tutte da miei coetanei, dal piccolo ladro di biciclette, al compagno a scuola che spiffera tutto alla maestra, dall'amico invidioso che parla male alle spalle, a quello che ti truffa online, per arrivare ai "big" delle truffe legalizzate, dette tasse, accise, IVA, bolli, passaggi di proprietà.

Che poi, qualcuno abbia oggi interesse a destabilizzare l'Italia attraverso l'immigrazione selvaggia dei peggiori individui di certe etnie, spediti in questo Paese appositamente per creare caos e guerra tra poveri è un'altra storia...

lunedì 28 agosto 2017

Stai in guardia dal tuo vicino di casa, non dallo straniero!

Risultati immagini per vicino di casa



Sarò diretto: fossi in te, sempre che tu sia una persona intelligente in grado di ragionare solo ed esclusivamente con la tua testa, prima di angosciarmi per i terroristi dell'Isis, per l'immigrato che ti ruba il lavoro o per l'uomo nero nascosto nell'armadio, starei in guardia soprattutto dal tuo vicino di casa, invidioso delle tue proprietà che ti vorrebbe vedere sotto a un ponte, starei in guardia dalla vecchietta che spia ogni tuo movimento da dietro la sua tenda per spifferarlo il giorno successivo all'intero quartiere e starei pure in guardia da quel tuo bravo amico o amica che tante attenzioni da alla tua donna o al tuo uomo.

Stanno presto a parlare i Media di Regime di immigrati criminali e stupratori, mentre passano sottovoce le malefatte dei "nostri" patriotti, come il pompiere amante della Natura che appiccava gli incendi nei boschi per intascare poi gli straordinari per il lavoro da "eroe" svolto.

E che dire di quelli stronzi dei tuoi coetanei che ti fanno subito la foto e la pubblicano su facebook se parcheggi 5 minuti fuori dalle strisce? 

Risultati immagini per casetta per gli attrezzi
O del vicino frustati e infelici che di nascosto chiama i vigili quando costruisci un ripostiglio per gli attrezzi nuovo e "abusivo" anche se, teoricamente, tu lo hai costruito nella TUA proprietà e dove paghi regolarmente il pizz....pardon, tasse?

Che dire degli stronzi che vanno a vivere in campagna perché amano la Natura e poi denunciano i loro vicini se sentono il gallo cantare o i cani abbaiare?

E i coglioni che lanciano sassi dal cavalcavia provocando incidenti stradali?

Questa è la nuova generazione di cretini con cui abbiamo a che fare, gente vigliacca, bianca come noi di pelle, veri "cittadini modello" che lavorano in regola, pagano le tasse, mangiano con le posate e si puliscono il culo con la carta igienica, ma con l'anima marcia, contaminata da cattiveria, rabbia e invidia.

Tutta quella gente che ti saluta con la manina davanti casa e poi ti parla alle spalle, o peggio, quando la incontri al sabato sera in un prestigioso locale alla moda, fa finta di non vederti perché non vesti firmato, non sei figo...





Di questi mostri travestiti da cittadini dobbiamo avere paura, le loro energie negative sono molto più letali di una bomba.





Il fanatico jihadista mi preoccupa molto meno del patri-idiota italiano, nostalgico delle peggiori dittature, che divide il mondo in destra e sinistra invece che in ricchi e poveri, lo stesso che ai mondiali di calcio si tinge la faccia di tricolore e grida l'inno di Mameli a squarciagola e poi, davanti all'ennesimo terremoto nel Sud Italia si dice deluso che non sia scoppiato pure il Vesuvio...

Vi hanno fatto incanalare tutto l'odio collettivo contro lo straniero, ma non parlano mai del perché li fanno sbarcare proprio qui, per creare una guerra tra poveri, perché sanno che il nostro popolo conta un sacco di ignoranti che non ragionano, non pensano, ma seguono solo l'onda emotiva creata, e quell'onda oggi è altissima e allarmante, presto scoppierà il caos.


Immagine correlata



E mentre tutti sono sul piede di guerra, i veri nemici li abbiamo in casa da sempre: contadini che spruzzano veleni sulle colture, industriali che tolgono verde e lo sostituiscono col cemento, giacche e cravatte che creano leggi sempre più oppressive e ingiuste, parenti serpenti che attendono ogni tuo fallimento per festeggiare, uomini che si fanno corrompere per 100 euro in più in busta paga, operai che costruiscono ponti con la sabbia mettendo a rischi la vita di centinaia di "connazionali" e si pentono solo quando pensano che di li potrebbe passarci sopra loro figlio...

Uomini figli dell'Era Oscura in cui viviamo che ammazzano gli ultimi orsi e gli ultimi lupi rimasti in Italia perché li ritengono pericolosi e aggressivi, mentre non notano neppure la "violenza" della civiltà umana che ha distrutto i loro habitat naturali costringendo quelli animali a scendere a valle, tra l'uomo, per trovare il cibo per sopravvivere.


I due minuti d'odio tratti dal film "1984" di George Orwell ricordano preoccupatamene l'attuale situazione italiana:





La lista è ancora lunga, ma mi fermo qui, di esempi ve ne ho offerti abbastanza, ma una cosa unisce tutte queste persone: l'ignoranza.

Daniele Reale





Risultati immagini per minuto odio orwell

Massimo Mazzucco: "E' lo stato che vuole imporre il vaccino obbligatorio, ed è quindi lo stato che deve assumersi ogni responsabilità"

Risultati immagini per massimo mazzucco



VACCINI: IL MOMENTO DELLA VERITA'



L'inizio delle scuole si avvicina, e i genitori cominciano a preoccuparsi per quello che succederà ai loro figli se non avranno eseguito tutte le vaccinazioni obbligatorie.

Anche perchè molti hanno già iniziato a ricevere la lettera della ASL con l'appuntamento per le vaccinazioni (avete notato come diventa efficiente lo stato italiano, quando si tratta di far guadagnare Big Pharma?)

Io non ho più figli piccoli, ma ho un nipotino di 7 anni, e vi posso dire quello che suggerirò di fare a mio figlio e a sua moglie:
Presentatevi regolarmente all'appuntamento, ma prima di far inoculare vostro figlio chiedete al medico di leggervi integralmente il bugiardino del vaccino che sta per iniettargli. 

Quando leggerà le varie reazioni avverse, chiedetegli di firmare un documento nel quale si assume personalmente ogni responsabilità nel caso una di queste reazioni avverse si verificasse su vostro figlio.





Il documento deve essere molto semplice: 


"Io sottoscritto Dott. Nome e Cognome, nell'atto di inoculare il bambino Nome e Cognome con il vaccino X, mi assumo ogni responsabilità, civile e penale, per eventuali reazioni avverse che dovessero derivare da tale inoculazione".





Naturalmente il medico si rifiuterà di firmare, dicendo che non sta a lui assumersi tali responsabilità. (Sono tutti bravi a fare i gradassi, i medici, quando si tratta di vantare le proprie credenziali accademiche, ma poi di fronte a responsabilità reali diventano tutti dei conigli da giardino).


Risultati immagini per OBBLIGO VACCINALE
Quando avrete finito di insultare il medico per la sua mancanza di coerenza etica e professionale, tornate a scuola e dite al/la preside: 

"Io sono andato a fare le vaccinazioni, ma non ho trovato nessuno che si assumesse le responsabilità per eventuali danni da vaccino. Cosa devo fare?"

Il preside farfuglierà necessariamente qualcosa di insensato (visto che la vostra domanda è sensata, la sua risposta non può che essere insensata, a meno di voler ammettere la contraddizione implicita nel DDL Lorenzin), e a quel punto voi potrete chiedergli: 

"Vuole forse assumersi lei questa responsabilità? Se lei mi firma il documento, caro preside, io faccio vaccinare mio figlio immediatamente".

E a quel punto vediamo cosa succede.

Provate ad immaginare che cosa succederebbe, se davvero migliaia di mamme in tutta Italia facessero questo.

Bisogna rovesciare su di loro la responsabilità per questa decisione. E' lo stato che vuole imporre il vaccino obbligatorio, ed è quindi lo stato che deve assumersi ogni responsabilità - in modo chiaro e irrefutabile, con Nomi e Cognomi - per eventuali danni causati ai nostri figli dai vaccini.

E' troppo comodo imporre l'obbligo vaccinale, e poi lasciare che siamo noi a doverci sorbire tutte le conseguenze di un eventuale danno vaccinale. Nemmeno al tempo dei nazisti le cose funzionavano così.


Massimo Mazzucco

sabato 26 agosto 2017

La siccità innaturale e il popolo rincoglionito che da colpa alla Natura

Risultati immagini per siccità artificiale

Articolo di  Magda Piacentini:

In questa estate 2017 i geo-ingegneri, alias geo-guerrafondai, come in modo certamente più appropriato li definisce Rosalie Bertell, l’unica voce che ha correttamente scritto di loro, ci obbligano a tenere il diario giornaliero, perché ogni giorno, vivere e resistere, è una fatica peggiore di quella del giorno precedente.

Sono le ore 19,30 del 23 Agosto 2017, di fronte a me il tramonto: un sole ancora alto e forte, circondato da un alone di nebbia bianchiccia, illuminata e sparsa sulla cima delle montagne e nell’aria biancastra, spande una luce esagerata, fastidiosa, innaturale. 

Il cielo è bianco, come l’aria densa e carica di roba soffusa che staziona perenne su di noi. Non si vede l’ora che questo sole, arrogante e malato, se ne vada via e non si faccia rivedere con questo carico di fatica che ci impone, ma intanto il caldo, nonostante l’ora, è in risalita e non accenna a diminuire.

Non ci sono le scie stasera” mi facevano notare, tentando di dimostrarmi le mie superstizioni “vedi non ci sono!!”

Si questa sera c’è la nebbia chimica, non so cosa sia meglio! Non so cosa gradire di più, quale delle due ci fa meno male!

Intanto, guarda caso, oggi ci siamo incontrate in tre persone tutte con gli stessi sintomi di un forte, grosso e persistente male alla fascia finale della schiena, da vedere le stelle in ogni posizione, capace di durare quasi una settimana. 

Da tempo i nostri poveri corpi fisici sono allo stremo: tutti abbiamo le gambe gonfie, la gola irritata, gli occhi che bruciano e respiriamo a fatica; ogni cellula dei nostri corpi sente e sa che sta vivendo una stagione innaturale, che non ci riguarda, che non è nostra, che non ci fa bene e che non accenna a cambiare! 

Immagine correlataOgni giorno, dal mese di Giugno in un andante in crescendo, caldo, sempre più caldo, senza un giorno di pioggia e aria sporca, sempre più pesante, secca e umida nello stesso tempo e, come una beffa, una strana arietta quasi freddina che si solleva dal nulla al primo accenno di formazione di nuvole e le dissolve in un attimo.

Il tanto decantato “riscaldamento globale” provocato dall’uomo, secondo la scienza ufficiale e quindi responsabile, sempre secondo le menzogne della scienza, di tutte le ondate di grandissimo caldo che abbiamo subito, in questa estate si è manifestato in tutta la sua potenza e persistenza. 

Risultati immagini per riscaldatori ionosferici
Tutti si lamentano, molti sembra capiscano che sotto c’è qualcosa di strano, ma pare che solo noi, che abbiamo studiato la Bertell, insieme a qualche altro che bazzica la rete, siamo a conoscenza senza dubbi che le ondate di caldo persisteranno fino a quando i padroni del clima non si decideranno a spegnare i riscaldatori ionosferici, perché la CO2, sporca ma non riscalda! Abbiamo il pianeta disseminato di riscaldatori ionosferici che sparano enormi quantità di energia sulla ionosfera, riscaldandola e mantenendo intrappolato questo calore dalla cappa chimica che ci garantiscono costante ogni giorno e ogni notte tramite le scie.

E le nostre attività sarebbero responsabili dei 40° o la natura si sarebbe rivoluzionata di sua spontanea iniziativa trattandoci da paese Africano!

Questa obbligata osservazione metereologica estiva mi aveva portato a scrivere il giorno 7 Agosto 2017, “… giorno memorabile e storico: si può di nuovo respirare!! 

Ripercorro la cronistoria del mio soggiorno montano di questa estate: l’app. che registra le mie camminate è drammaticamente terminata il giorno 23 Luglio, quando ho percorso gli ultimi 5,32 km, poi basta. 

Perché? 

Basta guardarsi intorno ed è tutto chiaro, tutto evidente sotto gli occhi: il cielo sempre più grigio, l’aria calda, umida sempre più irrespirabile, la temperatura sale di qualche grado ogni giorno e non scende nemmeno di notte. 


Non un alito di vento, non una goccia di acqua, da mesi!


Stesse temperature da zero a 1500 m sul livello del mare, stesse temperature di giorno come di notte: sotto una campana di vetro, dentro a un forno a microonde + 35°+ 36°+ 37° fino a 40°, giorno e notte, hanno testato il nostro livello di sopravvivenza! 

Quindici giorni consecutivi senza il minimo cambiamento se non in salita: davvero una grande programmazione, grazie geoingegneria!!”

Quel 7 agosto sembrava fosse cambiato qualcosa, ma il risultato è rimasto identico, probabilmente hanno cambiato brevetto, adottando la strategia del venticello che dal nulla appare per dissolvere ogni ipotesi di acqua alla terra e la “siccità procede indisturbata, è salva e garantita”. 

Grazie di nuovo Geoingegneria, grazie a voi geo-ingegneri che assetate la terra e distruggete gli alberi; se noi, uomini incominciamo a stare abbastanza male, la natura sta molto peggio di noi ed è uno strazio vedere quanto sofferenza e quanto male riusciamo ad infliggere alla fonte principale della nostra ricchezza e della nostra salute!

Chissà quali grandi affari pensate di inseguire, quali grandi vantaggi, quale ricchezza da tanta irragionevole distruzione!

Dovremmo incominciare a capire, che se non c’è logica alcuna, c’è però un enorme piacere!

Qualcuno è proprio soddisfatto di quello che fa e gioca a tirare la corda un tantino sempre di più per vedere l’effetto che fa. Quello che più mi dispiace è la consapevolezza che il loro divertimento è doppio, avendo a che fare con la nostra umanità rammollita, che forse è meglio definire rincretinita.

Hanno disegnato per noi un futuro raccapricciante, che di fatto non ci viene nascosto, al contrario ci viene proposto di continuo e verso il quale siamo perennemente sospinti con varie modalità, che noi semplicemente accettiamo, diventando i principali autori della nostra autodistruzione.
Guardando un film o mangiando delle schifezze industriali, vaccinando i nostri figli o pagando delle tasse da cretini noi realizziamo il non futuro che qualcuno ha deciso per noi e siamo di fatto noi i primi distruttori della nostra civiltà.

Questo “noi” ormai ha bisogno di essere meglio definito: noi chi?

Dentro questo “noi” di fatto c’è il popolo che subisce e che tenta disperatamente di vivere in condizioni sempre più svantaggiate, non solo per la crisi economica, ma anche per la crisi climatica, alimentare, sanitaria, sociale e chi più ne ha, più ne può mettere. 

Popolo che subisce, ma che spesso e volentieri agisce contro se stesso e i propri interessi. Il contadino che utilizza in agricoltura pesticidi e fertilizzanti chimici o il genitore che non si informa e delega alla ASL la salute del proprio figlio, la casalinga che compra al supermercato, il giornalista che disinforma, il medico che si adagia o accetta i suggerimenti delle multinazionali, il politico che lavora per la propria carriera, di fatto siamo tutti noi che da popolo ingannato, ci trasformiamo in ingannatori, da corrotti a corruttori, da vittime a carnefici.

Dentro questa barca che affonda sempre di più ci siamo tutti, perché non riusciamo a distinguere e a vedere il ruolo della nostra collaborazione, ma in alto ci sono loro, alcuni, pochi, brutti volti, anche conosciuti, a capo del potere finanziario con in mano le redini del caos che vanno producendo! 

Buttano a perdizione banconote che rovesciano Stati sovrani, trasferiscono popoli, infangano verità e giustizia, ridono dell’onestà, corrompono ogni cosa che toccano, disprezzano il bene e godono un casino della distruzione del mondo che stanno effettuando giorno dopo giorno, ora dopo ora. E’ il loro momento, sono arrivati alla fine dei loro giochi e se li giocano tutti.

Ci dovrebbe essere ormai sufficientemente chiaro che ci hanno dichiarato GUERRA! Dovremmo riuscire a capirlo!

La guerra ha cambiato strategia, dice il generale Mini nei suoi scritti, le guerre di ultima generazione non debbono essere percepite come tali, per cui non saranno mai dichiarate ufficialmente, ma soltanto sferrate concretamente, tenendosi nascosti dietro le maschere che via via fanno più comodo e riescono a reggere il gioco: “esportare la pace” “combattere il terrorismo” “distrarre le masse con tutti i mezzi possibili” “creare finte problematiche per poi poter offrire la soluzione” e altre mille quotidiane strategie che incidono sulla sicurezza, sulla tranquillità, sul benessere, sull’equilibrio, creando caos, destabilizzazione, paura, confusione, immobilismo e depressione. Il fatto che siano scatenate non da nazioni che vogliono la supremazia o da alleanze territoriali, come succedeva una volta, ma da gruppi di potere, famiglie, che noi stupidamente consideriamo, “importanti” non fa differenza: sempre guerra è.